Edicola

Agenzia Alfa n. 38 - Agenzia Alfa 38 cover
 
Speciale Dampyr n° 12 cover
 
Il segreto di Juliet - Morgan Lost 13 cover
 
Il viandante - Nathan Never 305 cover
 

Arretrati

Ultimo scontro a Bannock - Tex Nuova Ristampa 409 cover
 
L'ultima diligenza - Tutto Tex 546 cover
 
Raccolta Julia n°79
 
Killer Clown - Morgan Lost 12 cover
 

Chi è Brad

Il mondo di Brad

Il mondo di Brad

Un mondo sconvolto da un'orrenda invasione, una Terra radicalmente mutata, forse per sempre...

New York, anno 1956. Un giorno qualsiasi.    
La vita scorre come sempre, tra lo sciamare frenetico dei pendolari diretti al lavoro e la tranquilla attività di una mamma intenta a sfornare una torta di mele per la propria figlia. Ma la quotidianità della metropoli sta per essere sconvolta da un evento incredibile: un'invasione!
A conquistare il continente americano e il resto del mondo non è, però, la temuta super-potenza che domina oltre la Cortina di Ferro, bensì la flotta dei Morb, testa di ponte di un impero extraterrestre che ha posato il suo sguardo sul pianeta Terra. L'occhio dei Morb non è benevolo ma, anzi, è mosso dal desiderio di dominio, da una sfrenata attitudine espansionistica e colonizzatrice. Il nostro pianeta non è il primo a subire l'attacco da parte di questa razza guerriera.
Altri corpi celesti abitati hanno già visto lo sbarco dei Morb sul proprio suolo e tutti ne hanno subito le conseguenze: un'occupazione dei principali luoghi strategici, il controllo armato dei soldati alieni sull'intera popolazione, una lenta trasformazione del territorio e dell'ecosistema. La Terra su cui si muove Brad Barron è quella che, da un anno, sta vivendo le conseguenze di questo attacco traumatico. Una civiltà oppressa, una popolazione annichilita dalla violenza dei Morb, un mondo già in parte mutato nel suo aspetto: non soltanto le grandi metropoli sono distrutte, disseminate di macerie e dominate dalle nere astronavi degli invasori, ma anche le piante e gli animali terrestri sono stati “affiancati” e talvolta sostituiti da quelli portati dai colonizzatori.
È un luogo in cui il progresso si è fermato, in cui le comunicazioni sono azzerate, volontariamente e strategicamente troncate dall'esercito conquistatore. Non esiste più alcun trasporto aereo, sia civile sia militare; qualunque velivolo si libri in aria senza essere una nave Morb viene immediatamente abbattuto dalle micidiali armi aliene. La società così come la conoscevamo sembra quasi aver perso le sue fondamenta e pare subire un processo di regressione. Il pianeta è ormai una Terra di Nessuno in cui la sopravvivenza del singolo viene prima di tutto e in cui il terrore del nemico alieno sembra schiacciare ogni altro sentimento