Edicola

Agenzia Alfa n. 38 - Agenzia Alfa 38 cover
 
Speciale Dampyr n° 12 cover
 
Il segreto di Juliet - Morgan Lost 13 cover
 
Il viandante - Nathan Never 305 cover
 

Arretrati

L'ultima diligenza - Tutto Tex 546 cover
 
Ultimo scontro a Bannock - Tex Nuova Ristampa 409 cover
 
Killer Clown - Morgan Lost 12 cover
 
Raccolta Julia n°79
 

Chi è Dragonero

Il mio nome è Dragonero

Il mio nome è Dragonero

Un cacciatore di draghi, uno scout al servizio dell'Impero, per mantenere l'ordine nell'Erondàr

Ian Aranill, génhu Varliedarto, il protagonista della serie, è un umano di 34 anni, alto e robusto. Nato in un feudo di antica tradizione di proprietari terrieri, a Sud-Ovest dell’Awrashùre, Ian è sicuro di sè, coraggioso ma non incosciente, dotato di una personalità equilibrata, costruita con il duro allenamento e la disciplina militare. Il nostro eroe è un ex ufficiale dell’Impero. Ha abbandonato la carriera militare, preferendo entrare nel corpo degli scout. È dunque impegnato in missioni di vario tipo, viaggiando in lungo e in largo per le terre dell’Impero e oltre. Ma Ian è soprattutto un Varliedarto, appartenente all’antica casata dei “Cacciatori di Draghi” e proprio per tali origini viene coinvolto da Alben il mago in una missione che lo porterà ad affrontare e uccidere un Drago (episodio narrato nel Romanzo a Fumetti “Dragonero”). In tale occasione, Ian, dopo aver bevuto accidentalmente il sangue del Drago, acquisirà alcune capacità particolari: in situazioni di grande pericolo rallenta inconsapevolmente il tempo, riesce a individuare e vedere cose e persone fuori dal suo campo visivo, può entrare in sintonia con creature senzienti non umane e il suo sangue ha un effetto distruttivo nei confronti degli esseri malvagi che giungono dal mondo degli Abominii. La spada che Ian impugna,“Tagliatrice Crudele”, l’ha ricevuta in eredità dal nonno paterno Herion, Varliedarto come lui. Con essa Ian ha ucciso il suo primo Drago, e da allora la spada è divenuta nera. Ian tiene un diario di viaggio su cui annota usanze e costumi delle genti che incontra, annotazioni estemporanee riguardanti flora e fauna dei luoghi in cui si trova, gli incontri che fa, persino le osterie e le locande dove ha ben soggiornato, ma anche dati sensibili per quanto riguarda il suo ruolo di scout imperiale. Ian vive, insieme all’amico Orco Gmor e all’Elfa Sera, nella città marittima di Solian, un importante porto commerciale a Est dell’Impero che fa parte di una confederazione di città libere. Qui Ian viene periodicamente contattato dalle autorità imperiali per compiere varie missioni in terre lontane.