Notizie Flash

Archivio Flash

Edicola

Agenzia Alfa n. 38 - Agenzia Alfa 38 cover
 
Speciale Dampyr n° 12 cover
 
Il segreto di Juliet - Morgan Lost 13 cover
 
Il viandante - Nathan Never 305 cover
 

Lukas

Lukas n.6: tutti i segreti!

Lukas n.6: tutti i segreti!

Nuovo appuntamento con la rubrica mensile in cui riscoprire, albo dopo albo, la prima serie di Lukas: questa volta sveleremo alcune curiosità riguardanti il sesto numero della collana intitolato "Flashback".

In collaborazione con la pagina Facebook ufficiale di Lukas, ogni mese, all'uscita di un nuovo albo di Lukas Reborn, vi proporremo un dietro le quinte relativo al corrispettivo numero della prima miniserie del Ridestato.

Dal 22 agosto sarà in edicola "Vivere, morire", sesto numero della seconda stagione dell'eroe creato da Michele Medda e Michele Benevento; ed eccovi, dunque, le cinque curiosità legate a "Flashback" (che potete recuperare tramite il nostro servizio arretrati), albo numero 6 della prima stagione di Lukas.

5 COSE CHE FORSE NON SAPEVATE DI... LUKAS 6 – FLASHBACK
a cura di Michele Medda e Michele Benevento.

1) A pagina 22, Lukas ha una serie di enigmatiche visioni-flash del suo passato: una valigetta, la statua di un santo, la bocca di un uomo con un dente d'oro, una Land Rover. Tutte queste visioni acquisteranno un senso diverse pagine più avanti, tranne quella dell'uomo con il dente d'oro. Si tratta del generale Danjuma, il “signore della guerra” africano, il cui volto sarà rivelato solo in un lungo flashback nel numero 12.


Flashback... (cliccate sull'immagine per visualizzare l'intera tavola).

2) In ogni tipo di serialità è impossibile pianificare tutto dall'inizio, e non mancano i ripensamenti “in corsa”. A lavorazione già iniziata, Michele Medda decise di eliminare da Lukas ogni tipo di citazione esplicita o di rimando all’universo della finzione (oltre che al mondo reale). Quella che riguarda la maschera di Lukas, visibile a partire da pagina 24, è forse la sola citazione sopravvissuta nell’intera serie: un riferimento alla maschera di Hannibal “The Cannibal” Lecter nel Silenzio degli innocenti. Gli autori di Lukas considerarono l’ipotesi di modificarla trasformandola in una maschera da hockey, ma anche quest’ultima poteva apparire come una citazione, in questo caso dal film Venerdì 13. L’ipotesi di sostituire la maschera con un normale bavaglio fu scartata. Un bavaglio avrebbe impedito a Lukas di parlare, mentre la storia richiedeva che Lukas e i suoi sequestratori dialogassero. L'unica alternativa sarebbe stata cancellare del tutto la maschera, intervenendo comunque sul disegno. Ma, dato che non c'era una ragione narrativa per farlo, alla fine la maschera “alla Lekter” rimase.


La maschera "alla Lekter" (cliccate sull'immagine per vedere la pagina intera).

3) A pagina 44, compare Magnus Belsen, in quello che per gli autori è il suo secondo look. Infatti nella prima versione, disegnata da Michele Benevento, Magnus era calvo e glabro. E con tali fattezze compariva nel ritratto appeso nel salotto di Wilda, nel numero 1. Dato però che anche il Ridestato Victor era rasato praticamente a zero e il lettore non aveva ancora familiarizzato coi personaggi, c’era un rischio di fraintendimento: si poteva pensare che l’uomo calvo nel ritratto fosse Victor. Per fugare ogni possibile dubbio, si decise di fornire una capigliatura a Magnus. Il volto di Magnus venne quindi modificato con l’aggiunta di capelli e ciglia, sia nel ritratto che nelle scene di questo albo.


FAcciamo conoscenza con Magnus Belsen (cliccate sull'immagine per visualizzare la pagina).

4) A pagina 64, Zara, per bloccare Victor, lo investe con un camion. Curiosamente, quella dell’investimento è una scena ricorrente in Lukas. Nel numero 1 a essere investito – senza troppi danni – è Lukas, mentre Janko si schianta con l’auto contro un albero. Nel numero 4 è Lukas a investire Alex con il suo furgone. E infine, nel numero 12, Andy Commando investe il Ridestato di nome Stenner.


Zara ha trovato un buon espediente per fermare Victor (cliccate sull'immagine per la tavola intera).

5) A pagina 79, apprendiamo finalmente l'origine delle cicatrici da ustione sulla mano sinistra di Lukas. Michele Medda ammise di non sapere neanche lui, al momento di cominciare a scrivere la serie, come Lukas si fosse procurato l'ustione. Lo decise solo mesi dopo, quando scrisse la storia di Jordan Black.


Un mistero svelato, l'ustione alla mano di Lukas (cliccate sull'immagine per visualizzare la pagina intera).

Appuntamento, tra un mese, alla prossima rubrica dedicata al numero 7 di Lukas: "Lupi".

Per leggere gli articoli già pubblicati, cliccate qui.