Notizie Flash

Archivio Flash

Edicola

Agenzia Alfa n. 38 - Agenzia Alfa 38 cover
 
Speciale Dampyr n° 12 cover
 
Il segreto di Juliet - Morgan Lost 13 cover
 
Il viandante - Nathan Never 305 cover
 

Lukas

Tutti i segreti di Lukas n.5

Tutti i segreti di Lukas n.5

Nuovo appuntamento con la rubrica che vi fa riscoprire, mese dopo mese, la prima serie di Lukas. Oggi è il turno di "Maschere": scopriamone insieme i segreti!

In collaborazione con la pagina Facebook ufficiale di Lukas, ogni mese, all'uscita di un nuovo albo di Lukas Reborn, vi proporremo un dietro le quinte relativo al corrispettivo numero della prima miniserie del Ridestato.

Dal 22 luglio sarà in edicola "Il traditore", numero 5 della seconda stagione dell'eroe creato da Michele Medda e Michele Benevento; ed eccovi, dunque, le cinque curiosità legate a "Maschere" (che potete recuperare tramite il nostro servizio arretrati), quinto albo della prima stagione di Lukas.

5 COSE CHE FORSE NON SAPEVATE DI... LUKAS 5 – MASCHERE
a cura di Michele Medda e Michele Benevento.

1) A pagina 9, vediamo la targa del furgone di Lukas. La sigla della targa è composta dalle iniziali dei nomi degli autori della serie e dalle ultime due cifre dei rispettivi anni di nascita.


Una targa rivelatrice (cliccate per visualizzare la tavola intera).

2) A pagina 14, appare nell’albo il barbone Schedel. Schedel era già comparso, passando inosservato, nella prima vignetta di pagina 7 del numero 1 e – divertitevi a scovarlo! - in quasi tutti gli albi, ma rimane una presenza muta ed enigmatica. Questa è l’unica volta in cui Schedel parla e interagisce con Lukas. La sua presenza nella serie è uno scherzo di Michele Medda: il “mistero delle nuvole” che ossessiona il senzatetto è un riferimento ironico alla precedente miniserie scritta da Medda, Caravan, e in particolare alle lunghe discussioni tra i lettori scatenate dal finale della serie.


Le ossessioni di Schedel (cliccate sull'immagine per visualizzare la pagina intera).

 3) A pagina 21, Wilda parla in videoconferenza con una Ridestata senza nome. Sapremo che si chiama Portia solo nel numero 11, dove compare a pagina 12 per assistere a una sfuriata di Wilda. La ritroveremo comunque nel numero 12, a pagina 90, sopravvissuta a un drastico “cambio al vertice” e pronta a salire sul carro del vincitore.


Un'animata discussione (la tavola intera si visualizza con un clic).

 4) A pagina 26, Jessica apre la porta al suo corteggiatore, Simon, e la gatta Lulù scappa terrorizzata alla vista del ragazzo. Un attimo dopo Simon, (fintamente) perplesso, commenta: “Neanche mi fossi travestito da cane…” A una prima lettura è impossibile capire il motivo della fuga della gatta, e quindi cogliere l’ironia della scena. Infatti, il lettore scoprirà solo in seguito le vere fattezze di Simon, e cioè quelle di un orrido ibrido uomo-topo. Il quale, a sua volta, vedrà materializzarsi il suo incubo peggiore nel finale della storia, grazie all’ennesimo twist ironico degli autori.


Brutti incontri (cliccate sull'immagine per visualizzare l'intera pagina).

5) A pagina 29, viene presentato il gruppo degli spogliarellisti, i Chicago Chain Gang. Il nome riecheggia quello dei California Dream Men, famoso gruppo di male strippers salito alla ribalta negli anni novanta.


I Chicago Chain Gang (cliccate sull'immagine per la tavola intera).

Appuntamento, tra un mese, alla prossima rubrica dedicata al numero 6 di Lukas: "Flashback".

Per leggere gli articoli già pubblicati, cliccate qui.