Notizie Flash

Archivio Flash

Edicola

Agenzia Alfa n. 38 - Agenzia Alfa 38 cover
 
Speciale Dampyr n° 12 cover
 
Il segreto di Juliet - Morgan Lost 13 cover
 
Il viandante - Nathan Never 305 cover
 

Lukas

Tutti i segreti del primo Lukas!

Tutti i segreti del primo Lukas!

In occasione dell'approdo nelle edicole di Lukas Reborn, inauguriamo una rubrica in cui riscopriremo mese dopo mese la prima serie di Lukas, cominciata a marzo 2014 e conclusa a febbraio 2015: iniziamo con un "dietro le quinte" dedicato a "Deathropolis".

In collaborazione con la pagina Facebook ufficiale di Lukas, ogni mese, all'uscita di un nuovo albo di Lukas Reborn, vi proporremo un dietro le quinte relativo al corrispettivo numero della prima miniserie del Ridestato.

Dal 21 marzo è in edicola "Nell'arena", numero d'esordio della seconda stagione dell'eroe creato da Michele Medda e Michele Benevento; ed eccovi, dunque, le cinque curiosità legate a "Deathropolis" (che potete recuperare tramite il nostro servizio arretrati), numero di debutto della prima stagione.

5 COSE CHE FORSE NON SAPEVATE DI... LUKAS 1 – DEATHROPOLIS
a cura di Michele Medda e Michele Benevento.

1) A pagina 5, nella seconda vignetta, è inquadrata la parete di loculi dove è sepolto Lukas. Se guardate bene, sulle lastre di marmo sono leggibili due nomi noti ai lettori bonelliani: Rebecca Lawrence (il vero nome di Legs Weaver) e Massimo Donati (uno dei protagonisti della miniserie Caravan, che vide la prima collaborazione tra Michele Medda e Michele Benevento).


Cliccate sull'immagine per visualizzare la tavola intera.

2) A pagina 7, nella vignetta grande dopo il titolo dell’albo, fanno la loro prima apparizione due leit-motiv della serie. Sul muro a sinistra è visibile un cartellone pubblicitario con la scritta Make ‘em Smile (“Falli sorridere”). È il primo di tanti che costellano la città di Lukas, e che – fateci caso – non specificano mai il prodotto reclamizzato. Il secondo leit-motiv è la presenza di Schedel, il barbone ossessionato dalle nuvole che appare almeno una volta in tutti gli albi. Qui lo vediamo portare sulle spalle, a mo’ di uomo-sandwich, un cartello con la scritta “Clouds are the answer”. È un riferimento ironico al “mistero delle nuvole” con cui si apriva (e si chiudeva) la summenzionata Caravan, e che suscitò all’epoca animate discussioni tra i lettori.


Cliccate sull'immagine per visualizzare la tavola intera.

3) A pagina 13, nell’ultima vignetta, sulla parete del soggiorno di casa Roberti vediamo un poster con una ragazza bionda. Nella prima versione della vignetta, sul poster c’era anche il nome della ragazza: Marilyn Monroe. Gli autori hanno poi fatto una scelta radicale in merito al citazionismo: eliminare da Lukas qualsiasi riferimento, anche il più piccolo, al mondo reale del XX e XXI secolo. Di conseguenza, il nome dell’attrice è stato cancellato dal poster.


Cliccate sull'immagine per visualizzare la tavola intera.

4) A pagina 54, si nomina la valuta del mondo di Lukas, gli eps. Eps è l’abbreviazione della parola epsilon, la “e” breve dell’alfabeto greco, da cui trae ispirazione anche il simbolo dell’Euro. Nella prima versione della sceneggiatura era scritto “ɛ’s”, usando proprio la lettera greca. In fase di lettering si è optato per un più chiaro e leggibile “eps”.


Cliccate sull'immagine per visualizzare la tavola intera.

5) A pagina 78, troviamo una di quelle licenze narrative da “fisica impossibile” tipica dei fumetti e di gran parte dei film d’azione. Due dei trafficanti d’uomini nel camion sono inseguiti da Lukas. Uno di loro passa dalla cabina nel cassone del mezzo, e si sporge dalla parte posteriore per sparare contro il furgone guidato da Lukas. Nella realtà, in un camion di quel tipo, cabina e cassone sono separati fisicamente, e per passare da un vano all’altro bisognerebbe fare un buco nella parete. Ma lo spostamento del cattivo serve a far sì che questi spari a Lukas, a tutto vantaggio della spettacolarità della scena. Come ama ripetere Antonio Serra: “Siamo nei fumetti, tutto è possibile”.


Cliccate sull'immagine per visualizzare la tavola intera.

Appuntamento alla prossima rubrica dedicata al numero 2 di Lukas: "Predatori".

Per leggere gli articoli già pubblicati, cliccate qui.