Notizie Flash

Archivio Flash

Edicola

Agenzia Alfa n. 38 - Agenzia Alfa 38 cover
 
Speciale Dampyr n° 12 cover
 
Il segreto di Juliet - Morgan Lost 13 cover
 
Il viandante - Nathan Never 305 cover
 

Anteprima Martin Mystère

Martin Mystère: Le novità del 2016!

Il 2016 si presenta come un anno carico d'iniziative dedicate al Detective dell'Impossibile. Scoprite tutto ciò che bolle in pentola con una ricca anteprima firmata dal BVZA!

A cura di Alfredo Castelli

Martin Mystère ricomincia da tre.
Ormai la cosa è nota: nel 2016, il buon Vecchio Zio Marty raddoppia. Alla fine dell’anno uscirà infatti “Martin Mystère – Le nuove avventure a colori”, il primo numero di qualcosa che sta tra un remake, un prequel e un reboot. Ci siamo ripromessi di non dare altre indicazioni fino al momento dell’uscita e manteniamo; possiamo però dirvi che tornano i “Mysteri italiani” rivisti in un’ottica aggiornata. Vogliamo rovinarci, aggiungiamo (nella gallery in apertura) qualche tavola e uno dei molti schizzi preparatori della grafica di copertina, anche perché non sarà quasi certamente quella che vedete.

In Martin Mystère – Le nuove avventure a colori, tornano i “Mysteri italiani” rivisti in un’ottica aggiornata.

Avete appena letto il “Tre”; passiamo al “Due”. Abbiamo già detto molte volte, forse troppe, che nel corso dell’anno ci sarà “un’altra importante iniziativa”, ma che non potevamo dirvi quale. In effetti, non siamo ancora autorizzati a dirlo, anche se finalmente possiamo rivelarvi che esordirà tra fine agosto agosto e metà settembre, giustamente prima del “Tre”.

L’iniziativa “Uno” è la serie regolare del BVZM, che continua come di consueto. L’anno si è già aperto con un'avventura che ha portato Martin in Sudamerica, a indagare sul mito di Quetzalcoatl, il “serpente piumato” (Martin Mystère bimestrale n.343); quindi il “Detective dell’Impossibile” si muoverà lungo le orme del “Barone di Munchausen” (Castelli & Lotti – Esposito Bros, aprile), percorrerà “Il Nilo Giallo” (Badino – Alessandrini, giugno) e, in “Matilda Briggs” (Artusi & Lombardo – Velardi, agosto), riscoprirà un’avventura fino a oggi sconosciuta di Sherlock Holmes. E poi ancora si imbatterà nel segreto dell’“Oro di re Mida” (Castelli & Lotti – Sforza, ottobre) e svelerà il misterioso significato di “Xibalba” (Voglino – Torti, dicembre).

Nello Speciale Estivo leggerete una nuova avventura dell'“Altro” Martin Mystère (un altro “altro”, dopo quello delle “Nuove avventure a colori”), e cioè il Martin che vive avventure ambientate negli anni Trenta come quelle raccolte nel volume Martin Mystère. Fuori tempo!. Questa volta sarà alle prese, tra l’altro, con spie naziste e una vera invasione di super eroi che complicano la vita agli abitanti di New York.

L’estate sarà allietata (per chi si accontenta, ovviamente) anche dalla presenza di un nuovo volumone di “Zona X”: l’iniziativa di due anni fa doveva essere un “one shot”, ma ha avuto successo e abbiamo deciso di continuarla. “Storie da Altrove”, infine, riproporrà la “strana coppia” Arsenio Lupin e Sherlock Holmes (il quale quest’anno fa il bis) in un’avventura ambientata esattamente cent’anni fa, durante la Prima Guerra Mondiale, scritta da Carlo Recagno e illustrata da Antonio Sforza. Chissà che entro l’anno esca anche un grosso saggio di Alfredo Castelli, edito da Nicola Pesce, dedicato ai vari volti (fumetti, teatro, cinema, TV e altro ancora) del famoso Ladro Gentiluomo.


Il BVZA nel suo ufficio ordinato e perfetto. Per scoprire chi l'ha aiutato nell'improbo compito
non dovete fare altro che cliccare sull'immagine!

E ora, spazio a un avvenimento epocale. Alfredo Castelli ha ripulito il suo ufficio alla Bonelli; un ordine così perfetto non si vedeva da oltre vent’anni, e tutti ne sono rimasti impressionati e anche un po’ proccupati per i riflessi che un simile accadimento potrebbe avere sull’equilibrio dell’entropia. Guardate la foto e custoditela: Castelli (che sono io, e che quindi parlerà in prima persona dopo aver concluso questa frase) garantisce che già tra una settimana le cose non saranno più così, ma torneranno come quelle che potete vedere nel celebre filmato ”Java e i predatori dell’albo perduto” che trovate tra quelli proposti dal canale YouTube ufficiale di Sergio Bonelli Editore. Questo per aver modo di dirvi che, sistemando strati di materiali databili come quelli geologici a seconda delle loro caratteristiche, ho trovato con grande imbarazzo lettere inevase, soggetti non letti, libri inviati da lettori/scrittori e tutto quanto può nascondersi sotto pile di carta. Credo di essere tra i pochi che non si stupiscono a notizie del tipo “recapitata ieri lettera inviata 50 anni fa”: capisco benissimo dove poteva essere finita; purtroppo, l’unica cosa che mi resta da fare è scusarmi, chiedere la vostra compressione e soprattutto un condono tombale. Prometto che non lo farò più fino alla prossima volta.

Alfredo Castelli

___________________________

Per non perdervi nessuna novità riguardante il Detective dell'Impossibile e il suo mondo, iscrivetevi alla newsletter settimanale SBE e mettete "mi piace" alla pagina Facebook ufficiale di Martin Mystère.